G.E.A.M.

Gruppo Escursionisti Amatori Montagna

DLF Treviso

 

 

AVVISO AI SOCI

Si comunica che l'escursione programma del giorno 26 settembre 2019 avente come meta Traversata del Monte Pelmo, causa sentieri inagibili viene modificata. La meta è sempre la zona del Pelmo.

Vedi sotto programma dettagliato

26 settembre 2019 - M Pelmo. F.lla Staulanza e F.lla Forada

M. Pelmo
(acc. Biasuzzo - Duprè)
disl. m.300 (E) ore 5: (PP) F.lla Staulanza mt. 1776 - sent. 472/480 f.lla Forada mt. 1977 - Rif. Città di Fiume mt. 1917 - F.lla Staulanza.

LUOGO E ORA DI PARTENZA:   Piazzale D.L.F.   ore 07.00
DIFFICOLTA’:     (E)
VESTIARIO E ATTREZZATURE: normale da medio alta montagna 
PRANZO:  al sacco.   
ORA RIENTRO PREVISTA:  ore  20.30
TEL.: (telefonate urgenti) - 349 / 3326560

Scarica la locandina

Una facile escursione, con condizioni climatiche e stagionali adatte, che porta ai piedi della grande parete nord-ovest del Pelmo. Ci accontentiamo di calpestare e 'sentire' il grande ghiaione, un tempo uno dei 'piccoli' ghiacciai dolomitici, cogliendo suoni di sassi smossi dal piede, tuoni di sassi che cadono e l'odore di quei sassi, e qua e là qualche cinguettio di un uccellino solitario. Ci accontentiamo, riempiendo il cuore di gioia, di accarezzare quell'immensa verticalità quasi toccando le rocce. L'odore del ghiacciaio ed il suo respiro non domato si sente tutt'ora, con quella brezza d'aria fredda cadente che s'incrocia tra la Val d'Arcia e la Fessura, il caratteristico, famosissimo, intaglio tra Pelmo e Pelmetto.

Rif. Citta di Fiume

28 settembre 2019 - Venezia, isole Giudecca, San Servolo e San Lazzaro degli Armeni

Venezia
(acc. Lucatello - Mion) in Vaporetto visita alle isole Giudecca, San Servolo e San Lazzaro.

LUOGO E ORA DI PARTENZA:   Per il gruppo che parte da Treviso appuntamento presso la Stazione FS di Treviso C.le e partenza per Venezia con treno regionale 11009 partenza ore 7.07. Per i partecipanti zona veneziano da Mestre stesso treno partenza ore 07.32 e arrivo a Venezia ore 7.46.
DIFFICOLTA’:   (T)
VESTIARIO E ATTREZZATURE:   da escursione turistica
PRANZO: mensa San Servolo
ORA RIENTRO PREVISTA:  ore  19.30

CELL. : (telefonate urgenti) 349 / 3326560

SCARICA LOCANDINA

San Servolo

San Servolo

L'isola è una delle più belle della laguna di Venezia. Si trova fra San Lazzaro degli Armeni e San Clemente, a dieci minuti di vaporetto da piazza San Marco. Tutte le ore del giorno l'isola è collegata al centro storico veneziano da un vaporetto dell'Actv, l'azienda di trasporti lagunare. Un vasto complesso di edifici caratterizza l’isola di San Servolo, che per un millennio fu sede monastica e dopo ha ospitato i malati di mente fino al 1978, quando la riforma della psichiatria ha portato alla chiusura dell’ospedale.

La storia dell’isola può essere suddivisa in due grandi periodi, entrambi contraddistinti dalla presenza di strutture religiose: il periodo conventuale e il periodo ospedaliero. Grazie alla consultazione del materiale disponibile presso l'Archivio provinciale conventuale dell'Ordine dei Fatebenefratelli e dell'Imperiale archivio dei Frari, frate A. Riboldi dei Padri di S. Giovanni di Dio, o Fatebenefratelli, ha raccolto e sintetizzato i fatti più notevoli avvenuti nell'isola di San Servolo dall'anno 810 all'anno 1862. Questa eccezionale fonte che ne ricostruisce la storia è conservata presso l'Archivio del seminario patriarcale di Venezia.

San Lazzaro degli Armeni

Nel IX secolo vi vissero i benedettini di Sant’Ilario. In seguito l’isola fu adibita a casa per malati e a lebbrosario; fu poi abbandonata e rimase desolata fino ai primi anni del 1700, quando fu individuata da Padre Mechitar quale luogo ideale per costruire un monastero. In realtà Padre Mechitar, fondatore dell’ordine che oggi prende il suo nome, stava fuggendo, assieme alla sua confraternita, dall’Armenia, perseguitato dai Turchi. L’allora Repubblica di Venezia, concesse all’Ordine di stabilirsi sull’Isola di San Lazzaro, che peró in quel tempo era in grave stato di abbandono. I monaci risistemarono tutto e trasformarono le strutture già esistenti in un bellissimo convento.

La storia dell’isola é strettamente legata perciò a quella dei Padri Armeni Mechitaristi e alla loro opera di divulgazione della cultura armena. Oltre a manoscritti, il monastero contiene anche tesori di inestimabile valore, come i preziosi manufatti provenienti dalla Cina e dal Giappone e le mummie egizie datate VIII secolo a.C, in ottimo stato di conservazione. Quando Napoleone invase Venezia, saccheggiò e distrusse tutti i monasteri dei dintorni, ordinando però con decreto ufficiale di risparmiare quello di San Lazzaro. Il Monastero venne considerato a tutti gli effetti un’accademia di scienze e studi e pertanto poteva usufruire della protezione imperiale.

 

 

Foto ultime escursioni - Passo Giau

ultimaGALLERY. Il passo Giau (Jof de Giau in ladino fodom, Suogo de Jou in ladino ampezzano) è un valico alpino delle Dolomiti posto a 2236 m. in provincia di Belluno che mette in comunicazione i comuni di Colle Santa Lucia e Selva di Cadore con Cortina d'Ampezzo. È situato al centro di un vasto alpeggio, ai piedi del Nuvolau (2.574 m) e dell'Averau (2.647 m) da cui è possibile raggiungere facilmente il Monte Pore (2.405 m) o anche l'alpe di Mondeval ai piedi dei Lastoi de Formin (2.657 m). Maestoso è il panorama ad ovest verso Colle Santa Lucia con le Pale di San Martino, le Cime D'Auta, la Marmolada, il Piz Boè e i Setsass, altrettanto ad est verso la conca di Cortina D'Ampezzo, con le Tofane, la Croda Rossa, il Pomagagnon, il Cristallo, la Croda da Lago e i Lastoni di Formin.

Organigramma

Rinnovato il Consiglio Direttivo del Gruppo Escursionisti anche con nuovi incarichi.

 

 

 

 

Altri tempi


Guarda le foto degli anni passati

Con Google Calendar puo vedere le foto delle nostre escursioni anche degli anni precedenti. si parte dalle foto del 2016. Vai sul CALENDARIO ESCURSIONI e clicca sulla giornata relativa alla escursione desiderata, alla voce DESCRIZIONE troverai il link che ti porta alle foto della escursione.

Programma 2019

Scarica il programma 2019. programm2016

In biblioteca

Tutti i giovedì dalle ore 21.00 consultabili presso la nostra bliblioteca, guide, carte topografiche ecc. SI possono anche ritirare libri.

 

Canale video GEAM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



G. Durigon ©