G.E.A.M.

Gruppo Escursionisti Amatori Montagna

DLF Treviso

 

 

16 luglio 2019 Cima Rocchetta Alta mt. 2496

CRODA DA LAGO (Rocchetta Alta)
(acc. Poloni - Lovat) (Tab. 03-015)
Com. A disl. m.790 (E) ore 6 : (PP) Ponte Rucurto s.437-434 rif. Palmieri - Cima Rocchetta Alta m.2496- rit. per f.lla Col Duro e f.lla Ambrizzola.
Com. B disl. m.330 (E) ore 3 : (PP) Ponte Rucurto fino al rif. Palmieri m.2042 - rsv.

LUOGO E ORA DI PARTENZA:    Piazzale DLF Treviso - ore 06.30

DIFFICOLTA'    Com A (E/E) disl 790 mt. ore 6. Com. B (E) disl. 330 ore 3.

VESTIARIO E ATTREZZATURE:  normale da media montagna            

PRANZO:  al sacco

ORA RIENTRO PREVISTA:  ore  20.00

TEL.: (telefonate urgenti) - 349 / 3326560

Scarica la locandina

La Rocchetta di Prendera è la cima più alta di quattro sommità che costituiscono una dorsale situata tra Cortina e S. Vito di Cadore. L'intera dorsale si mostra a sud con delle pareti verticali che si vedono molto bene dai paesi di Vodo e di Borca salendo verso Cortina. Da Cortina invece si vede solo la verticalità del Beco di Mezdì ma la dorsale delle Rocchette da nord non ha nulla di spiovente, tanto da essere conosciuta e frequentata soprattutto da scialpinisti.

La salita alla cima è semplice e per niente impegnativa, anche se molto remunerativa dal punto di vista del panorama e del colpo d'occhio verso tutte le cime principali delle dolomiti orientali.

Rocchetta Alta mt. 2496

Rocchetta Alta mt. 2496

Per la salita è consigliabile completare un anello: salire dal parcheggio sulla strada per il Passo Giau a Ponte Ru Curto per il sentiero 435 fino a Forc. Ambrizzola (2277 m.); da qui scendere a Forc. Col Duro per il sentiero 436; da questa forcella salire in diagonale verso sinistra cercando gli ometti in pietra che guidano attraverso il ghiaione ad una sella erbosa (2366 m.) ad est del Beco del Mezdì. Da qui per facile salita si sale verso destra fino alla sommità della Rocchetta di Prendera (2496 m.): croce e libro di vetta.

Si scende poi attraverso il ghiaione a nord del Beco fino al Rifugio Croda da Lago (Palmieri) e da qui al punto di partenza.

Foto ultime escursioni - Bosco dei fagarè

ultimaGALLERY. Il nome trae in inganno! La specie principale che compone il bosco non è il faggio ma la farnia, una quercia che solitamente vive in pianura. All'inizio della primavera, il sottobosco si riempie dei colori e dei profumi dei fiori come la borrana, le dentarie, l'aglio orsino... dentaria a 5 foglie Un prezioso gioiello botanico che merita di essere conosciuto per poter essere adeguatamente tutelato! In questa piccola area collinare potremmo inoltre vedere numerose testimonianze della storia locale come le miniere di lignite e le trincee della Grande Guerra, oltre al piccolo specchio d’acqua della Busa dei pes, una delle aree umide di riproduzione del rospo comune.

Organigramma

Rinnovato il Consiglio Direttivo del Gruppo Escursionisti anche con nuovi incarichi.

 

 

Altri tempi


Guarda le foto degli anni passati

Con Google Calendar puo vedere le foto delle nostre escursioni anche degli anni precedenti. si parte dalle foto del 2016. Vai sul CALENDARIO ESCURSIONI e clicca sulla giornata relativa alla escursione desiderata, alla voce DESCRIZIONE troverai il link che ti porta alle foto della escursione.

Programma 2019

Scarica il programma 2019. programm2016

In biblioteca

Tutti i giovedì dalle ore 21.00 consultabili presso la nostra bliblioteca, guide, carte topografiche ecc. SI possono anche ritirare libri.

 

Canale video GEAM

 

 

 

Canale video Gruppo Escursionisti - link

 



G. Durigon ©