G.E.A.M.

Gruppo Escursionisti Amatori Montagna

Treviso

 

Le foto più belle escursioni 2017. Fai clic sull'immagine per vedere tutte le foto.

Raccolta d'immagini più belle, delle nostre montagne. Fotografie scattate in tutte le stagioni dell'anno, durante tutte le ore della giornata, durante le nostre escursioni, in una ricerca costante, di rappresentare le montagne alpine in tutta la loro maestosità e bellezza, nelle prospettive conosciute e in quelle inedite. Foto effettuate durante escursioni, trekking e salite alpinistiche, in occassioni conviviali e altro, foto di gruppo o singoli personaggi, a dimostrare l'intesa attività svolta dal nostro gruppo.

19 genaio 17 - Malgonera

15 febraio 17 - Anello del Castellaz

24-25 febbraio 17 - M. Grappa

8 marzo 2016 - Montello

25 marzo 17 - notturna Alpe Madre

7 Aprile 2017 - rif. Pramperet

8 maggio 2017 - Case Coli

18-5-17 - M. Berici - Le Fontanelle

10-06-2107 Parco del Sila in bici

28 10 giugno 2017 - Monfenera

26 giugno 17 Gita Sociale Trieste

7 luglio 17 Crode dei Longerin

Sentiero del Gusto

05 agosto 17 Cima Cece

22 agosto Col Quaternà

15 sett. 17 Braies-Sennes-Fanes

27 settembre 17 Val di Landro

8 ottobre 17 Ottobrata

20 ottobre Val di Non S. Romedio

4 novembre 17 M. Grappa

18 novembre 17 M. Asolone

Scorci panoramici

In montagna saliamo, ci piace la salita. I primi passi sono duri, il corpo fatica e il respiro affanna. Quando il fiato si rompe, la fatica si trasforma in un movimento costante, lento e piacevole. Camminando lungo il sentiero, passando in mezzo ai boschi, agli alpeggi e infine in cima ci sembra di attraversare il mondo intero. Quando raggiungiamo la cima ci sentiamo vivi e non vorremmo mai scendere. Il raggiungimento di una vetta è un emozione indescrivibile. É la fine di enormi affaticamenti fisici e psicologici; il traguardo di un sogno iniziato giorni, mesi o anni prima, il giorno in cui “Lei”, la cima, è entrata ed è rimasta insistente nelle nostre menti. Forse non esiste ancora il nome esatto di questo sentimento di libertà assoluta, che si prova in vetta. Ogni volta che ci si guarda attorno percepiamo quanto siamo minuscoli su questo pianeta, e allo stesso tempo diventiamo consapevoli della nostra veramente “importante” presenza al mondo. Un mondo che però andrà avanti anche senza di noi..

furcia rossa

La Montagna ci lascia un segno. Impressioni di un Alpinista scrittore.                                                             veduta dalla cima della Furcia Rossa III
Sulla Montagna sentiamo la Gioia di Vivere, la Commozione di Sentirsi buoni: e il Sollievo di dimenticare le miserie terrene.
Tutto questo, perche' siamo piu' vicini al Cielo. EMILIO COMICI

Le più buffe

Cosa sarebbe la nostra memoria senza la potenza evocativa delle immagini? Sarebbero solo ricordi. Ricordi personali o collettivi, che svaniscono nel tempo ed anche quando vengono fissati in un testo scritto non consentono gli stessi spazi interpretativi di come invece offre la visione di un'immagine. Le immagini a fianco ne è un esempio. Immagine simpatiche che testimoniano soprattutto, che la montagna per il GEAM non è solo fatica, ma anche momenti simpatici di relax e divertimento.

Immagini simpatiche catturate qua e là durante le nostre escursioni.